Font Size

Cpanel

La scivolosità

I vostri pavimenti sono a prova di contestazioni?

Il progresso scientifico ha fatto sì che il problema dei pavimenti scivolosi possa essere risolto con successo anche quando essi siano bagnati. Lo scivolamento si ha quando il piede perde un efficace contatto con il pavimento. Ciò di solito avviene quando vi é stato un versamento o quando la suola della scarpa ed il pavimento sono inadatti.

Grafico delle percentuali di cadute per causa
I pedoni raramente cadono di proposito!

Al contrario gli incidenti per cadute da scivolamento sono una vera calamità:

  • il 25% di tutti i ricoveri ospedalieri sono dovuti a cadute da scivolamento;
  • un terzo di tutti i ricoveri per cadute da scivolamento ha esito mortale;
  • le morti per cadute da scivolamento superano quelle per incidenti d'auto o per cancro.

Come costruire superfici pedonali sicure

É utile capire alcuni problemi legati alla resistenza allo scivolamento.
In questa sezione vedremo brevemente come la scivolosità di un pavimento possa essere misurata, e che cosa può essere fatto per rendere un pavimento sicuro per i pedoni.

La scivolosità di un pavimento può essere verificata tramite la misura del coefficiente d'attrito, indice della resistenza al movimento causata dal contatto tra due superfici: pertanto scivolosità = attrito troppo basso tra pavimento e suola della scarpa.

La presa del piede aumenta con l'aumentare del coefficiente d'attrito

Con l'aumentare del COF aumenta l'aderenza, ed allora il pavimento è più sicuro per il traffico pedonale. È consigliabile un valore pari ad almeno 0,4 per ottenere un requisito minimo di sicurezza.

In relazione all’uso previsto del pavimento, un appropriato COF deve essere scelto secondo necessità:

  • magazzino per cibi bagnati;
  • marciapiedi tra fonti d’acqua;
  • bordi di piscine;
  • sentieri in salita tra vecchi stabili;
  • cucine commerciali invece di cucine domestiche.
Sei qui: Home Tecnica La scivolosità