Font Size

Cpanel

Alla ricerca della trachite per il Duomo di Colonia

Il Duomo di ColoniaI tecnici di Colonia e Michelangelo Dalla FrancescaIl Duomo di Colonia è noto in tutto il mondo per la sua enorme bellezza. Anni e anni di restauro l'hanno lentamente riportato al suo splendore, deturpato dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Ora questa imponente struttura potrebbe ricevere un supporto dall'Italia. Oggi un team di ingegneri tedeschi farà tappa a Montemerlo, per iniziare un tour alla scoperta della trachite dei colli Euganei.

La pietra dei nostri colli è risultata infatti quella più simile ai materiali che si trovano in Germania. Sembra addirittura che la trachite euganea sia più prestante nel tempo. Ottima quindi per un utilizzo importante come il restauro della terza chiesa più alta del mondo, forte dei 6 milioni di visitatori annuali.
La delegazione, composta da 5 esperti, resterà in Italia per alcuni giorni e visiterà luoghi di epoca romana, la Basilica del Santo a Padova, porta San Giovanni , il Castello del Catajo di Battaglia Terme e terminerà il percorso con un rapido passaggio a Venezia.
La sede e la cava della ditta Cave Pietra Montemerlo srlGli studi tedeschi sul valore della trachite dei nostri colli sono iniziati ormai da 5 anni. Tutto il materiale è stato raccolto per la produzione di un libro. Il materiale sarà trasferito in Germania allo stato grezzo e gli scalpellini tedeschi, del laboratorio sotterraneo del Duomo di Colonia, provvederanno a rifinire i particolari.
«Siamo veramente molto contenti di questo importantissimo risultato» ha commentato Michelangelo Dalla Francesca gestore della cava di Montemerlo «l'arrivo di una delegazione così importante è un ritorno di immagine non solo per la mia categoria, ma anche per tutta l'Italia che potrà vantare una collaborazione con la Germania per il restauro di un monumento storico. Visto che il piano delle cave dei colli prevede che dopo 15 anni di attività, debba essere la comunità scientifica nazionale a decidere le sorti della cava, speriamo che questo risultato possa servire da incoraggiamento per una valorizzazione del nostro lavoro».

Articolo tratto dal Gazzettino di Padova di mercoledì 11 luglio 2007

Sei qui: Home L'azienda Notizie Alla ricerca della trachite per il Duomo di Colonia